Chiesa di San Defendente

Tour e Visite Virtuali 360° - San Defendente a Solto Collina

E' la più nota e la più amata delle mete soltesi. La magia e la suggestione del luogo sono legate al suo silenzio e allo scenario splendido che, da là, l'occhio abbraccia.

Giunti a Solto Collina seguire le indicazioni per Esmate (fraz. di Solto Collina) attraversate la piccola frazione in direzione Cerete, dopo il cimitero di Esmate sulla destra troverete una piccola chiesetta con a lato un parcheggio.

San Defendente a Solto Collina
San Defendente a Solto Collina
Guarda il Tour a schermo intero

Questo oratorio fu governato per secoli dal romita che lo custodiva a servizio della chiesa di Solto. I romiti erano laici legati con voti, come Remigio Panighetti terziario francescano che nel 1741 - 1742 offre denari per restaurare l'altare del Santo Rosario della chiesa di Solto e per far eseguire dallo scultore Gianbettino Fantoni di Rovetta il disegno per il nuovo Tabernacolo dell'Altare Maggiore essendo quello esistente roso dai tarli.

La chiesa è canonicamente orientata con la facciata a ovest e il presbiterio a est (inglobato nelle strutture residenziali); sul lato destro si alzano il campanile e la sacrestia.

In facciata quattro pilastri in conci bugnati di arenaria di Sarnico delimitano la porta fiancheggiata da due finestre con una tripartizione che ricorda il prospetto di San Rocco a Riva di Solto. È probabile che la struttura corrispondesse originariamente a un portico destinato ad accogliere i viandanti.

La chiesa può anche essere la meta di una facile escursione familiare, le possibilità di arrivarci sono molteplici.

La più facile è probabilmente quella di arrivare fino ad Esmate in auto per poi parcheggiare nei pressi di un cimitero e tornare di un centinaio di metri sui propri passi, laddove una stradina scende sulla sinistra arrivando fino alla nostra meta. In questo caso si tratta di una facile passeggiata di 15-20 minuti, tutti su strada sterrata e riparati dal bosco.

Altra opzione, un pò più lunga (circa 1 ora), è quella di partire dalla chiesetta con portico di S. Rocco sulla strada che da Esmate porta a Cerrete. Qui, dopo un tratto pianeggiante, si lascerà a sinistra il sentiero 565B fino ad arrivare alla chiesa di S. Defendente e ammirare il meraviglioso colpo d'occhio sul lago d'Iseo.